Maltempo in tutta la provincia. Rami spezzati, allagamenti e centralino dei VVFF intasati

Vediamo quale la situazione a Latina e provincia per il maltempo delle ultime ore.Paura davanti al Liceo in viale Mazzini a causa della caduta di un grosso ramo su una Minicar. Illesi fortunatamente i due ragazzi che si trovavano all’interno e che avevano appena parcheggiato per recarsi a scuola. Black out elettrico invece al ‘Marconi’. A proposito di scuole, aule allagate all’istituto comprensivo ‘Zona Leda’, ad Aprilia, i cui piccoli studenti della materna e delle elementari sono stati rimandati a casa. Nei comuni di Priverno, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci, Prossedi e Sonnino, invece, il maltempo ha causato un guasto alle centrali di produzione di Fiumicello e Fontana Grande che ha lasciato i rubinetti a secco per tutta la notte. Guasto anche a Gaeta, dove l’acqua è tornata soltanto alle 13.

Allagamento2Sorvegliati speciali il canale delle acque medie, lungo la Mediana, al confine tra Aprilia e Cisterna, esondato già in più punti, ed il Lago di Fondi, dove le acque sono state contenute grazie al pronto intervento degli uomini del consorzio di Bonifica del Sud Pontino che hanno riparato per tempo le falle scavate da alcuni roditori. Tuttavia le mareggiate hanno fatto innalzato il livello del bacino lacustre che viene costantemente monitorato. Esondato anche un altro canale, nei pressi del ristorante ‘Tuca Tuca’, a Campoverde, nel comune di Aprilia. Molto difficoltosi inoltre collegamenti con le isole.

Oltre a questi interventi più gravi, il centralino dei vigili del Fuoco è stato letteralmente preso d’assalto per tutta la notte e per tutta la mattinata a causa di decine di alberi caduti tra Bella Farnia, Borgo San Michele e Borgo Hermada. E’ stata proprio la caduta di un ramo a causare un incidente stradale da codice rosso sulla Migliara 50. Gli occupanti dell’auto sono stati trasportati all’ospedale ‘Goretti di Latina’. Ferito durante le operazioni di intervento anche un vigile del fuoco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi