Sistema compositi, trattativa in stallo. I lavoratori si appellano al Prefetto

La trattativa tra la società svizzera Swisse Aerospace e la R Performance per l’acquisto della Sistema Compositi da parte degli investitori stranieri è praticamente ferma. Neanche l’ultima udienza in tribunale tra i curatori fallimentari dello stabilimento di Paliano ed i rappresentanti elvetici ha sbloccato la situazione. Il motivo è riconducibile al sequestro del cancello e del parcheggio che non permette l’accesso in azienda. Le parti su questo punto non riescono ormai da mesi a trovare un accordo, anche perché la cordata svizzera vorrebbe avere garanzie che in futuro non ci saranno problemi legati alla struttura.

Questa incertezza non fa che lasciare i lavoratori col fiato sospeso; ma, al contempo, non vogliono rimanere in bilico in eterno. Pertanto chiedono al prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, di intervenire in modo che le due parti possano finalmente trovare un accordo.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi