Appalto lavori su Monti Lepini, sette indagati a Frosinone e conti e immobili di impresa sequestrati

La Procura della Repubblica di Frosinone ha emesso avvisi di conclusione delle indagini a carico di sette persone accusate di corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti per l’appalto dei lavori sulle SR 155 e 156 Monti Lepini, eseguiti nel Comune di Frosinone.

Tra gli indagati ci sono il titolare dell’impresa che ha vinto la gara d’appalto, secondo gli inquirenti in modo irregolare, consulenti e amministratori comunali della precedente amministrazione di centrosinistra. Carabinieri e fiamme gialle hanno sequestrato conti correnti e proprietà immobiliari riferibili all’imprenditore sorano di 65 anni, titolare della società con sede a Sora che ha ottenuto in affidamento i lavori, per un importo di 226.000 euro.

Le indagini scattarono tra la fine del 2010 e l’inizio del 2011. Nel corso di intercettazioni telefoniche si individuarono elementi di sospetto circa l’esistenza, secondo gli inquirenti, di un accordo corruttivo finalizzato a ‘pilotare’ la gara per l’affidamento dei lavori relativi alla strada Monti Lepini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi