Sindaco Frattaioli: ‘Valcomino dimenticata, meglio unirsi all’Abruzzo”

Il sindaco di Settefrati, Riccardo Frattaroli, si fa portavoce del malcontento che serpeggia fra i sindaci della Valcomino, in particolare di altri sette primi cittadini del circondario, a causa della situazione in cui sono lasciati i paesi della valle, nel parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, che comprende ventisei comuni nelle tre regioni. “Viviamo tanti problemi -aggiunge Frattaroli- soprattutto per i vincoli da rispettare nel parco nazionale. Abbiamo più volte lanciato il nostro grido d’allarme, ma nulla è cambiato. In Abruzzo è tutto diverso, non ci sono le difficoltà che incontriamo qui”; per queste difficoltà, anche nei rapporti con le istituzioni intermedie e superiori, si dice pronto a cambiare regione e provincia.
stemma-Settefrati
Per il sindaco di Settefrati, inoltre, “i giovani qui non trovano lavoro e quindi lasciano per andare a costruirsi un futuro altrove. La conseguenza è che i nostri comuni s’impoveriscono senza che nessuno ci dia il minimo sostegno per cercare d’invertire la tendenza. A questo punto -conclude- l’unica speranza è quella di andarcene nella regione Abruzzo»

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi