Progetto ‘Emozioni Ciociaria’: gli itinerari turistici alla scoperta della Ciociaria

Nasce a Frosinone, il progetto Emozioni Ciociaria che raccoglie e amplifica le esperienze di due associazione già da qualche anno radicate sul territorio: MadeinCiociaria (presidente Giancarlo Pacitto) che vuole promuovere la Ciociaria attraverso iniziative di vero e proprio marketing territoriale, creando opportunità capaci di calamitare interessi intorno alla terra ciociara, e l’Associazione “Società del Cinema Nino Manfredi” (presidente Gianluca Volpari), che si adopera per coltivare e diffondere la cultura del cinema nella provincia di Frosinone, incentivando iniziative che possano accrescere il legame della popolazione con la propria terra, attraverso il linguaggio audiovisivo.
Ciociaria1Dunque ‘Emozioni Ciociaria’ è il risultato dell’unione di due realtà dell’associazionismo che hanno il comune scopo di portare i nostri territori, da sempre tagliati fuori dai grandi circuiti turistici, a ritrovare una dignità identitaria, uscendo dall’anonimato e proponendosi come meta turistica di completamento e alternativa al flusso turistico della capitale.
Un esempio dell’impegno dell’associazione è il tour proposto ad un gruppo di turisti provenienti da Napoli incentrato sul ricordo di Nino Manfredi, grande figlio di questa terra. Si è partiti dalla visita all’Abbazia di Montecassino, con cena e pernottamento a Fiuggi e tappa a Pastena, dove hanno visitato la casa-museo di Nino Manfredi e il Museo della Civiltà Contadina. Puntate anche a Castro dei Volsci, città natale di Manfredi, dove dal terrazzo del monumento della Mamma Ciociara (il ‘Balcone della Ciociaria’) hanno goduto dell’incantevole panorama coi 50 comuni che è possibile vedere. Nino ManfrediDopo la visita alla mostra permanente su Nino Manfredi in allestimento presso la Torre dell’Orologio (che custodisce il libro delle presenze per i Festeggiamenti del Decennale della morte, la cui prima firma è quella di Pippo Baudo), il tour è terminato nella chiesa di San Nicola che racchiude al suo interno preziosi affreschi del duecento e riaperta al pubblico esclusivamente per questa occasione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi