Ancora amianto nelle scuola: l’istituto Alessandro Volta di Napoli

L’amianto no, non è ancora del tutto vinto, se continua a ricoprire i tetti di numerose scuole. Prendiamo l’istituto Alessandro Volta di Napoli. Per decenni migliaia di studenti, insegnanti e personale scolastico sono rimasti esposti all’amianto “senza che gli enti preposti avessero minimamente esercitato i loro poteri di controllo a tutela della salute degli studenti e dei lavoratori stessi” scrive Franco Specchio, coordinatore regionale Pubblico Impiego Usb. Dunque, lascia intendere, o il pericolo è stato sottovalutato o più realisticamente in molti l’hanno voluto per anni tenere nascosto, fin quando, di fronte all’incontrovertibilità della sua esistenza e dannosità, hanno dato vita ad un “balletto di responsabilità”.

Scuola, Aula

Così da oggi il Volta di Napoli è chiuso per i lavori, “ancora in un clima di omertà e la scuola chiude senza che vi sia stata l’opportuna informazione da parte delle autorità scolastiche, della sanità e della provincia”.
Segue la nota del dirigente scolastico, il professor Salvatore Aviani, il quale fornisce qualche spiegazione in più: si procederà “con la bonifica integrale dell’istituto dal rischio amianto rimuovendo i pavimenti in vinilamianto di alcuni laboratori”, per quanto –chiarisce- già in passato siano stati resi inoffensivi tramite un pavimento di gomma, ma ugualmente “causa di allarme nella comunità scolastica. L’Istituto sarà chiuso per soli tre giorni, fino a sabato 11, per garantire la sicurezza degli alunni e del personale durante le operazioni di bonifica e riqualificazione. Poi da lunedì 13 ottobre la scuola ricomincerà regolarmente in ambienti ancora più sicuri di prima, ridando serenità ad alunni e genitori”.

Usb (Unione Sindacale di Base)

Intanto questa mattina, come annunciato in precedenza dal coordinatore regionale Pubblico Impiego Usb, si è tenuto un presidio dei lavoratori e degli studenti per vigilare “davanti all’istituto allo scopo di assicurare finalmente trasparenza e partecipazione democratica alla prima vera bonifica che si effettua in Campania in una scuola”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi