Record di Tasse e dissidi sul fronte politico. Di Cocco rimette le delghe

Ancora rincari sulle bollette in arrivo. Dopo l’aumento di Tasi e Irpef, il consiglio comunale ieri ha approvato la delibera per le nuove tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti, la cosiddetta Tari. Un vero salasso per le tasche dei cittadini, che non hanno potuto beneficiare di nessuna modifica sia a causa della legge che dell’assenza di studi sulla produzione di rifiuti in provincia.
Contro le polemiche che in queste ore divampano, l’amministrazione comunale difende il proprio operato imputando la colpa ai tagli di Governo e Regione dall’altro, sebbene l’opposizione sostenga l’incapacità del Comune di fornire dei dati oggettivi sul conferimento dei rifiuti provenienti da privati e dalle aziende, cosa che ha impedito il rimodellamento della tassa. Non va meglio sul fronte politico.
Per concludere, la notizia secondo la quale, al termine del confronto tra il sindaco Di Giorgi e il segretario provinciale del Nuovo centro destra Tiero, l’assessore di riferimento Gianluca di Cocco ha rimesso le deleghe

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi