Exodus di Don Mazzi, una risposta educativa alle fragilità sociali

Il Centro di ascolto ‘Libera Mente’ di Sora organizza un corso di formazione sull’ascolto intitolato “la cultura dell’ascolto come cultura della relazione” per rispondere all’esigenza di impegnare nell’ascolto attivo una schiera di giovani educatori disposti ad affiancare, sostenere, guidare ragazzi di Scuola Media a rischio dispersione e le loro famiglie.
Il corso si terrà nella sede operativa di Via Agnone Maggiore 1, in Sora, durerà nove mesi e sarà articolato in tre moduli tematici: ‘il tempo della società e il tempo dell’adolescenza’, ‘l’arte dell’ascolto’ e ‘la relazione d’aiuto’.
Come ha chiarito il presidente, Gabriele De Ritis, esso si trasformerà in formazione permanente per coloro i quali entreranno nella schiera degli Educatori di Exodus, per fare esperienza della rete sociale di cui Libera Mente è parte. “In una prospettiva interamente rogersiana, arricchita dal lavoro sociale della scuola di Folgheraiter, i riferimenti forti che ci guideranno sono Dialogo non giudicante, Empatia, Colloquio motivazionale, Servizi relazionali”. Dunque l’appuntamento è per sabato 27 settembre, alle ore 16.30, per un primo incontro organizzativo in cui saranno presentate le azioni previste dal Progetto educativo di Libera Mente e i temi del Corso di formazione.Exodus1Don Mazzi

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi